La Vendita Diretta e il Multi Level Marketing sono declinati troppo spesso secondo concetti generici,  impropri che  trovano nell’interlocutore un consolidato pregiudizio  … 

Ormai abbozziamo un sorriso laddove incontriamo qualcuno che di fronte alla ns professione ed esperienza nel mondo della VD e MLM, quasi superando una sorta di imbarazzo per ciò che dirà, si illumina rassicurandoci sul fatto di aver ben compreso di cosa ci occupiamo e quasi con divertimento propone  alcune descrizioni, che inevitabilmente nell’immaginario comune sono al limite tra il ridicolo e il provocatorio:

“Siete quelli che suonano i campanelli”
“Siete quelli che vanno porta porta e ti sfiniscono con i loro prodotti”
“Siete quelli che senza che te ne accorgi  ti cambiano contratto della luce o del telefono”
“Siete quelli che vanno in giro e insistono alla porta perchè ti vogliono vendere qualcosa”
“Siete quelli che vendono di tutto”
“Siete quelli che fate quelle robe su internet di passaparola”
“Sono le catene di Sant’Antonio”

Al di là delle considerazioni più generali, occupandocene da tempo e con un impegno certamente frutto della passione e dell’esperienza, non possiamo invece a mente fredda e franca considerarle che descrizioni approssimative e quasi offensive:

la VENDITA DIRETTA e il NETWORK MARKETING SONO MOLTO ALTRO

con una condizione imprescindibile che chi vi opera, sia esso Venditore che Azienda, lo faccia con serietà e professionalità, ma questo crediamo valga come principio in tutte le attività lavorative e di business!

la VENDITA DIRETTA e il NETWORK MARKETING SONO MOLTO DI PIU’

Sono due realtà che fanno parte del mondo del lavoro, nascono con un modello di business disciplinato da regole, accordi, normative, sono strutturate entrambe secondo un piano marketing, un modello di distribuzione commerciale, un Codice Etico, hanno Associazioni di Categoria ed entrano a pieno titolo nell’Economia del nostro Paese con dei dati di fatturato importanti e una crescita costante e continuativa (*) anche e soprattutto negli ultimi anni in cui la crisi non ha fatto sconti a nessuno.

Aggiungiamo di più. A differenza di quanto pensano in molti, la VD al privato consumatore è un sistema che si distingue e risolve numerose questioni che sono venute a crearsi nei sistemi distributivi “tradizionali” e che stanno vivendo un momento di grande incertezza, soprattutto per alcune tipologie di prodotto  per via dell’incremento e dello sviluppo delle vendite on line.

In Italia la vendita a domicilio nasce e si sviluppa nei primi decenni del secolo (**) come sistema che sopperiva alle difficoltà logistiche della distribuzione tradizionale; per poter acquistare dei prodotti di prestigio e qualità era necessario recarsi nelle grandi città e non sempre era semplice e possibile. Fu questa una delle ragioni della creazione della figura del “venditore” che andava di casa in casa.

Poi negli anni ’50 fu tempo anche dei “party”, delle riunioni delle nostre nonne, che presentavano i loro prodotti a parenti ed amiche.

Nel corso degli anni l’attività si è sviluppata ed ha interessato una varietà di categorie merceologie sempre più ampia. Categorie di prodotti che hanno tutte un comune denominatore, ovvero la dimostrazione diretta al Cliente. Far conoscere il prodotto, il suo utilizzo, le qualità e caratteristiche distintive. E sia chiaro non è il prezzo il tema principale ma proprio l’attenzione al servizio intorno al prodotto e verso il cliente che caratterizzano tutta l’attività.

Oggi è più che mai un Sistema di COSTUMER CENTRICITY dove
il Servizio al Cliente è il centro attorno al quale ruota l’Azienda

Nella maggior parte dei sistemi distributivi oggi presenti, abbiamo una varietà di prodotti disponibili a fronte dei quali il consumatore deve orientarsi e comprendere se e quale è quello di cui ha bisogno, che si avvicina o si adatta alla sue esigenze e l’utilizzo che ne deve fare.
La VD ed i suoi Consulenti (il termine “venditori” lo consideriamo ormai un po’ riduttivo!) ovviano a tutto questo percorso e avendo una diretta esperienza del prodotto e una spiccata conoscenza del suo pubblico  comprendono più velocemente le esigenze e sono in grado di proporre e consigliare prodotti e soluzioni le più appropriate.

Diverse Aziende attive sui canali commerciali tradizionali si stanno interessando a questa tipologia di vendita: è sempre più difficile e costoso fare scegliere il proprio prodotto esposto fra gli altri, è necessario investire sempre di più per farlo arrivare all’altezza giusta sullo scaffale. Oppure rendersi attivi sul punto vendite con una promoter che lo pubblicizzi, lo  “spinga”, che lo “distingua” dai prodotti competitor, posti lì accanto nello scaffale. Il rischio poi è di veder svalutare il proprio articolo in una promozione sotto costo. Infine per conoscere il cliente, il gradimento del prodotto, la propensione al riacquisto è spesso necessario ricorrer e alle ricerche di mercato.
Nella Vendita Diretta la relazione genera un percorso virtuoso in cui, con il confronto diretto tra  Consulenti e Clienti, l’Azienda ha costantemente  feedback sul Prodotto e su quali servizi o caratteristiche mantenere o modificare.


La Vendita Diretta e il Multi Level Marketing hanno radici profonde, sono una pianta con un tronco da cui si sono background treessviluppati rami che hanno fiorito. Ora una di quelle radici ha generato una nuova pianta … stesse origini ma una nuova opportunità che vedrà nuovi rami e prossime fioriture.

Se qualcuno crede ancora che tutto questo appartenga al passato non si è accorto che qualcosa ha germogliato. Noi accudiamo e preserviamo la pianta secolare per rispetto e gratitudine, ci racconta la sua storia, è il nostro passato che ci guida, ma nello stesso tempo coltiviamo e ci occupiamo di quella nuova perchè rappresenta il futuro….

 

Vuoi approfondire di più? Seguici anche su www.directsellingrecruiting.it

 

 

Vincenzo Giacalone


 (*) fonte AVEDISCO, Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori  Dall’ aggiornamento del 06/06/2016 riportiamo:  “AVEDISCO rende noti i dati del primo trimestre 2016. L’Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori registra ancora una volta il buon andamento della Vendita Diretta primo trimestre di attività un aumento del +19,88% rispetto all’anno precedente, per un fatturato di oltre 160 milioni di euro. Il valore occupazionale rispecchia la crescita dei volumi: sono oltre 178.000 gli Incaricati che operano nella Vendita Diretta, +19.28% dal 2015. AVEDISCO con i suoi traguardi più che positivi continua a mostrare la forza del Direct Selling in Italia!”
(**) Storia di … Vendita Diretta (vedi articolo del 18 ottobre 2014 Pagina NEWS)

About DSCC